Share
FUNCTIONAL TONO

FUNCTIONAL TONO

 

UNA FANTASTICA DISCIPLINA

Il Functional ha origine in campo fisioterapico, per passare poi ad diventare disciplina sportiva/atletica, ora diffusa un po’ dovunque nelle palestre.

La rivoluzione del Functional Training sta trasformando il fitness moderno.

Esercizi-stretching-300x199-300x199 FUNCTIONAL TONONegli ultimi anni il mondo del Fitness ha visto sempre più la super tecnologia invadere le palestre, ma le macchine con schienali superanatomici e schermi computerizzati conta calorie (?!) hanno legato i nostri movimenti ai range e meccanismi imposti dalle macchine stesse, rendendo paradossalmente gli allenamenti sempre meno efficaci!

Il Functional Training invece si basa su un concetto molto semplice ma non sempre considerato nella sua totalità “al centro della preparazione fisica c’è l’individuo e questo deve essere considerato come una unica entità in grado di muoversi con costante percezione e controllo di ogni parte del proprio corpo all’ interno di tutti gli schemi motori che secondo la biomeccanica , la fisiologia articolare ed il sistema neuro-muscolare come esseri umani saremmo in grado di fare!”

functional-training-300x134 FUNCTIONAL TONO

 

Il Functional Training, è un sistema di allenamento che rompe gli schemi imposti dalla comodità del “falso benessere” e ci ridà la possibilità di riscoprire le nostre potenzialità: essere in grado di eseguire movimenti rapidi, reattivi, coordinati, economici, funzionali cioè a quelli che sono le richieste della vita quotidiana e delle varie discipline sportive che potremmo fare.

Cimentarsi nell’allenamento funzionale vuol dire avere un approccio globale alla preparazione fisica, e per la sua reale efficacia su tutte le capacità fisico-organiche non ha limiti di azione, per questo è l’allenamento ideale per tutti, dall’anziano all’atleta, ma elemento imprescindibile è la coscienza di una pieno coinvolgimento e partecipazione all’ allenamento.

Il Functional Training si basa su:

  • consapevolezza e costante controllo della postura di tutti i segmenti ossei e delle articolazioni durante ogni movimento;
  • esecuzione di ogni movimento in catena cinetica e massima sinergia muscolare;
  • coinvolgimento dei tre piani di movimento nello spazio (frontale, sagittale, trasversale);
  • stimolazione dei reantalgica-SLOW-GYM-300x148 FUNCTIONAL TONOcettori propriocettivi (riducendo la base di appoggio o utilizzandone una instabile);
  • rinforzo della cintura addominale profonda (trasverso e obliquo interno) e dei paravertebrali, che costituiscono il cosiddetto Core, fondamentali nella gestione delle catene muscolari fungendo da congiunzione tra arti inferiori e superiori;
  • allenamento dei muscoli addominali in rotazione che è la loro funzione dinamica principale;
  • ricerca della reattività considerata come reazione immediata ad un evento improvviso.

 

Benché semplice nei suoi concetti, il Functional Training è allo stesso tempo complesso nella applicazione degli stessi, ecco perché non lascia spazio all’improvvisazione e per essere sviluppato ha bisogno di alta cognizione di causa, cosa che solo un Trainer preparato in materia può avere!
Il Functional Training utilizza in genere esercizi multi-articolari per costringere il corpo ad avere un equilibrio interno ed attivare meccanismi di stabilizzazione (propriocezione). Questo serve ad aumentare la complessiva mobilità articolare, la forza di più piccoli gruppi muscolari di supporto per aumentare il controllo neuromuscolare.

 images1 FUNCTIONAL TONOI VANTAGGI DEL FUNCTIONAL TRAINING

Ci sono tre obiettivi fitness primari: perdita di peso, aumento muscolare e miglioramento della performance.

Dimagrire: più muscoli adoperi durante gli esercizi, più calorie bruci e più possibilità ci sono per il tuo sistema nervoso di mantenere un’ottima forma. Questo funziona anche quando capita di costruire massa magra dovunque invece dei soliti gruppi muscolari maggiori, portando il metabolismo a un miglior livello generale.

Aumentare il tono: il Functional Training, in generale, brucia meno calorie del puro cardio. Bruciare troppe calorie non è bene se l’obiettivo è una seria ipertrofia. In questo modo puoi allenare tutto il tuo intero corpo in una sola sessione, raggiungendo tutti i muscoli di supporto che ti aiutano durante i set pesanti e ti fanno restare magro senza un alto rischio di cannibalizzazione muscolare.

 

 

 

 

Leave a Comment